# 70 - LE FACCE SCHIFATE...

..e il solito mix

Alcune risposte a quei lettori che mi hanno fatto domande:

  • no, non rileggo le newsletter prima di inviarle; degli errori me ne frego;

  • si, potrei sapere se la singola persona legge o meno la singola newsletter, ma non lo faccio mai!

  • scrivo una newsletter quando mi va, ho tempo e quando la newsletter precedente è stata letta almeno dal 70% dei lettori

  • si, potete sempre lasciare commenti. Anche se il video è vecchio, ecco qui come si fa.

  • si, c’è ancora tanto bisogno di nuovi lettori, per cui diffondete la newsletter tra i vostri amici fidati: datemi il loro indirizzo email e poi ci penso io


PER INIZIARE

Anche se si tratta di un fenomeno ancora poco studiato e conosciuto, la cleptotrichia è quel fenomeno in base al quale alcuni uccelli, di nascosto, strappano i peli ad alcuni mammiferi. Una volta rubati i peli, li usano per costruire nidi più caldi e impermeabili.

Che bastardi!


LE FACCE SCHIFATE

Uno di voi mi ha dato lo spunto per questo paragrafetto.

Una volta ho scritto l’elenco delle facce schifate che la gente fa quando ha a che fare con me. Una classifica vera e propria. In base alla bruttezza della vostra smorfia ho stilato tale classifica. In realtà non aggiorno il ranking da un bel pò, ma sappiate che fino a qualche tempo fa le vostre facce schifate si palesavano in tutta la loro orripilanza quando:

1) vi dicevo che non mi piaccioni i dolci (ne riporto solo le prime 5 perché le altre non me le ricordo più)

2) vi dicevo che ho il corpo pieno di peli, ovunque eccetto che sulla testa (dove, effettivamente, servirebbero)

3) vi dicevo che non ho mai visto “Porta a Porta” e “Chi l’ha visto”

4) vi dicevo che non ho mai visto una serie tv (ora non più)

5) vi rispondevo “NO!” quando mi chiedevate “sai tenere un segreto?”.

Vi consiglio di fare la vostra lista: è divertente!


MI SON ROTTO IL CAZZO…

No, non nel senso metaforico. Nel senso anatomico!

E non è nemmeno la prima volta. Si, perché gli incidenti al pisello non sono infrequenti in noi maschi.

La mia prima volta: avevo 13 anni e andavo di corsa. Dopo aver fatto la pipì mi son tirato su la zip e… mutanda e pisello ci sono rimasti incastrati in mezzo!

Dolore, grande dolore!

Ho perso 20 litri di sangue. Conseguenze: la mia pipì ha un doppio getto parallelo (vi risparmio i dettagli).

Ma perché vi sto dicendo questa cosa truculenta?

Perché ho scoperto che esiste una start up americana che ha l’obiettivo di far crescere i testicoli agli uomini interessati. Attenzione: è una cosa serissima.

C’è anche un video (la start up si chiama UMZU): si parla di batteri, di microbioma e di probiotici e non è affatto volgare! Potrei raccontarvi tante storie di amici e amiche che non possono avere bambini ‘a causa dei testicoli’…Mi limiterò a consigliare a TUTTI/E di mangiare cibi fermentati (yogurt, crauti etc etc).


LA SOLITA PARENTESI GIAPPONESE

Avete presente quei deficienti che alle feste per bambini gonfiano palloncini e li usano per creare forme quali spade, cani bassotto etc etc? Ecco, io queste cose le odio. Se vedo una cosa del genere a una festa a cui partecipa mia figlia…la prendo di forza e la porto a casa. Non so perché.

Però so che Masayoshi Matsumoto, artista giapponese, prende quei palloncini e ci fa animali che sembrano veri!

In realtà lui fa anche piante e oggetti: date uno sguardo QUI.

Ma non è finita qui. Il DAISUGI è una tecnica giapponese per creare alberi che facciano da base per altri alberi. Faccio prima a farvi vedere di che si tratta.

Sti cazzo de giapponesi! A me piacciono tanto anche gli svedesi, ma da quando ho saputo che Ikea ha rilasciato, in edizione limitata, un certo numero di candele che profumano delle loro famose polpette…mi son cadute le braccia!


SE PINOCCHIO E GEPPETTO SAPESSERO

Per quei pochi a cui fosse sfuggita la notizia:

l’uomo con l’amo è un miracolato. Si, perché è stato letteralmente inghiottito da una balena in cerca di cibo. Quando la balena si è accorta che non era nè un’aragosta nè placton…l’ha sputato fuori! Se non ci credete, leggete QUI.


L’AMBASCIATORE DEL PATTO EUROPEO per il CLIMA vi aiuta a salvare il mondo così:

mettete da parte tutti i semi/ossi della frutta che mangiate. Fateli asciugare se sono umidi/bagnati, poi metteteli in una busta e mettete la busta in macchina.

Quando siete in macchina (o quando state passeggiando) e vi siete assicurati che ci sono tutte le condizioni di sicurezza, gettate i semi ai lati della strada, purchè non ci siano già alberi. La natura penserà al resto.

Con questo metodo, alcune nazioni hanno strade e autostrade piene di alberi da frutta!

Approfitto per dirvi che sono ormai molti gli studi che certificano l’impatto del cambiamento climatico sulla salute mentale, così come molte le evidenze che, nonostante la gravità della situazione, sia la politica sia noi cittadini non riusciamo a prendere atto di questa nuova realtà e, dunque, ad agire per migliorarla. Tu sii un’eccezione: agisci ora. Ecco cosa puoi fare:

Passa a una banca 'green'
Mangia poca carne e poco formaggio/latte/etc
Unisciti a un gruppo ambientalista d'azione
Passa a un fornitore di energia verde
Risparmia energia in tutti i modi possibili
Usa la macchina meno possibile
Prendi l'aereo il meno possibile
Sii ottimista e costruisci un futuro migliore, da subito
Compra locale, stagionale e possibilmente organico
Fatti un tuo orto (anche sul terrazzo), se ne hai la possibilità
Compra di seconda mano
Riusa di più, oltre a riciclare (perché riusare usa meno energia del riciclare)
Fai investimenti finanziari sostenibili
Passa a una compagnia assicurativa sostenibile

Usa meno creme solari possibile quando vai al mare o scegline una a basso impatto chimico e ambientale (le creme solari sono mortali per il mare!!!!)
Vota chi ha una politica verde realistica e convinta


Se hai bisogno di consigli specifici, son qui.

Ah, giusto per farti stare più tranquillo: l’ONU ha appena certificato che i cambiamenti climatici (incluso questo caldo infernale) sono IRREVERSIBILI e potranno solo peggiorare. Il livello del peggioramento saremo noi a deciderlo (purtroppo, viste le premesse).


C’E’ SPAZIO…ANCHE PER GIOCARE…E PER CAMUFFARSI

E’ un pò di tempo che non metto cose sul nostro amato universo.

Ecco una gif ad alta risoluzione di galassie individuate dal Low Frequency Array (vasta rete di antenne radio in 9 paesi europei). Comprende alcune delle immagini di galassie più importanti mai realizzate nel corso di molti anni. Magari vi sembrerà un stronzata, ma è una cosa incredibilmente importante.

Se vuoi cose più violente, ecco tre galassie che stanno a dà le capocciate (da NASA/ESA Hubble Space Telescope ). Stupendo!

Ultima cosa: se conosci la teoria dei giochi - e a maggior ragione se non la conosci - ti consiglio vivamente questo bellissimo … gioco.

Ti lascio con questo robot subcoreano. E’ un robot camaleontico, perché cambia colore in base all’ambiente in cui si trova. Si chiama tecnologia del camuffamento.

DUE STORIE. O FORSE UNA

Tempo fa avevo un chiodo fisso: creare un gruppo Facebook mondiale con tutte le persone nate il mio stesso giorno. Il gruppo mondiale dei nati il 2/_/1966.

Avrei potuto e voluto fare tante cose con quel gruppo: una festa planetaria comune, sconti dedicati, storie personali condivise etc etc etc.

Il problema è che è stato impossibile individuare, in qualche modo, tutte le persone al mondo mie perfette coetanee. Non ne ho trovate nemmeno poche! Ovviamente l'Italia è stato il posto in cui nessuno mi ha dato una mano, ad esempio per sapere in quanti siamo nati in 2/_/1966.

Invece, le persone famose nate in quel giorno si conoscono eccome.

Lei è una delle attrici famose mie perfette coetanee. Ho provato in tutti i modi a contattarla per aderire al gruppo. La stronza non ha mai risposto.

Ho messo davvero tanto impegno e amore nel gestire il gruppo (in italiano e inglese) ma, dopo tanto tempo, solo due personaggi famosi avevano aderito. E uno di loro, un rugbysta, è anche morto recentemente (pace all'anima sua). L'altro è un noto ricercatore nel settore dell'energia, che, peraltro, è nato anche nel mio stesso orario. In sintesi: ho cancellato il gruppo.

Vi dico questo perché mi ritrovo in un albergo in cui ci sono ben 2 Iannucci: abbiamo subito fraternizzato e ho scoperto che il mio pacco era sparito perché lo avevano consegnato a lui e non a me.

Quindi, certe iniziative meglio lasciarle al caso.

Share Horror vacui